Corsi

Corsi

Corsi attivi

Didattica - Elettronica ed Elettrotecnica

Il Perito in Elettronica ed Elettrotecnica che si diploma presso il nostro Istituto:

  • ha competenze specifiche nel campo dei materiali e delle tecnologie costruttive dei sistemi elettrici, elettronici e delle macchine elettriche, della generazione, elaborazione e trasmissione dei segnali elettrici ed elettronici, dei sistemi per la generazione, conversione e trasporto dell’energia elettrica e dei relativi impianti di distribuzione;
  • nei contesti produttivi d’interesse, collabora nella progettazione, costruzione e collaudo di sistemi elettrici ed elettronici, di impianti
    elettrici e sistemi di automazione.

È in grado di

  • operare nell’organizzazione dei servizi e nell’esercizio di sistemi elettrici ed elettronici complessi e di sviluppare e utilizzare sistemi di acquisizione dati, dispositivi, circuiti, apparecchi e apparati elettronici;
  • utilizzare le tecniche di controllo e interfaccia mediante software dedicato;
  • integrare conoscenze di elettrotecnica, di elettronica e di informatica per intervenire nell’automazione industriale e nel controllo dei processi produttivi, rispetto ai quali è in grado di contribuire all’innovazione e all’adeguamento tecnologico delle imprese relativamente alle tipologie di produzione;
  • intervenire nei processi di conversione dell’energia elettrica, anche di fonti alternative, e del loro controllo, per ottimizzare il consumo energetico e adeguare gli impianti e i dispositivi alle normative sulla sicurezza.

 

Nell’indirizzo sono previste le articolazioni “Elettronica” ed “Elettrotecnica ( serale )” .
In particolare, sempre con riferimento a specifici settori di impiego e nel rispetto delle relative normative tecniche, viene approfondita:

  • nell’articolazione “Elettronica” la progettazione, realizzazione e gestione di sistemi e circuiti elettronici;
  • nell’articolazione “Elettrotecnica” la progettazione, realizzazione e gestione di impianti elettrici civili e industriali.


A conclusione del percorso quinquennale, il Diplomato nell’indirizzo “Elettronica ed Elettrotecnica” consegue le seguenti competenze:

  • Applicare nello studio e nella progettazione di impianti e di apparecchiature elettriche ed elettroniche i procedimenti dell’elettrotecnica e dell’elettronica.
  • Utilizzare la strumentazione di laboratorio e di settore e applicare i metodi di misura per effettuare verifiche, controlli e collaudi.
  • Analizzare tipologie e caratteristiche tecniche delle macchine elettriche e delle apparecchiature elettroniche, conferimento ai criteri di scelta per la loro utilizzazione e interfacciamento.
  • Gestire progetti.
  • Gestire processi produttivi correlati a funzioni aziendali.
  • Utilizzare linguaggi di programmazione, di diversi livelli, riferiti ad ambiti specifici di applicazione.

Tabella orario

Indirizzo: Elettronica ed Elettrotecnica -Articolazione: Elettronica

Ore settimanali
Lingua e letteratura italiana 4 4 4 4 4
Storia, Cittadinanza e Costituzione 2 2 2 2 2
Lingua inglese 3 3 3 3 3
Matematica 4 4 3 3 3
Scienze motorie e sportive 2 2 2 2 2
Religione Cattolica o attività alternative 1 1 1 1 1
Diritto ed economia 2 2  
Scienze integrate (Scienze della Terra e Biologia) 2 2
Scienze integrate (Fisica) 3 3
Scienze integrate (Chimica) 3 3
Tecnologie e tecniche di rappresentazione grafica 3 3
Tecnologie informatiche 3  
Geografia 1

Scienze e tecnologie applicate

  3  
Complementi di matematica   1 1  
Elettrotecnica ed Elettronica 7 6 6
Sistemi e automazione 4 5 5

Tecnologie e Progettazione di sistemi elettrici ed
elettronici

5 5 6
Totale ore settimanali (ore laboratorio) 33(5) 32(3) 32(8) 32(9) 32(10)
Alternanza scuola-lavoro     400 ore nel triennio

Didattica - Meccatronica ed Energetica

Profilo professionale
Il perito, nelle due articolazioni: Meccanica, Meccatronica ed Energia, acquisisce competenze specifiche nel campo dei materiali e delle loro lavorazioni (tradizionali, CNC,), delle macchine e dei dispositivi utilizzati nelle industrie manifatturiere, agrarie, dei trasporti e dei servizi, in campo ambientale ed energetico, con particolare riguardo alle fonti rinnovabili.
Egli collabora nella progettazione costruzione e collaudo dei dispositivi e dei prodotti e nella realizzazione dei relativi processi produttivi; interviene nella manutenzione ordinaria e nell’esercizio di sistemi meccanici ed elettromeccanici complessi; è in grado di dimensionare, installare e gestire semplici impianti industriali.


A conclusione del percorso quinquennale, i risultati di apprendimento dell’indirizzo afferiscono alle seguenti competenze specifiche:

  1. Individuare le proprietà dei materiali in relazione all’impiego, ai processi produttivi e ai trattamenti.
  2. Misurare, elaborare e valutare grandezze e caratteristiche tecniche con opportuna strumentazione.
  3. Organizzare il processo produttivo contribuendo a definire le modalità di realizzazione, di controllo e collaudo del prodotto.
  4. Documentare e seguire i processi di industrializzazione.
  5. Progettare strutture apparati e sistemi, applicando anche modelli matematici, e analizzarne le risposte alle sollecitazioni meccaniche, termiche, elettriche, e di altra natura.
  6. Progettare, assemblare, collaudare e predisporre la manutenzione di componenti, di macchine e di sistemi termotecnici di varia natura.
  7. Organizzare e gestire processi di manutenzione per i principali apparati dei sistemi di trasporto, nel rispetto delle relative procedure.
  8. Definire, classificare e programmare sistemi di automazione integrata e robotica applicata ai processi produttivi.
  9. Gestire ed innovare processi correlati a funzioni aziendali.
  10. Gestire progetti secondo le procedure e gli standard previsti dai sistemi aziendali della qualità e della sicurezza.


In relazione alle articolazioni: ”Meccanica e meccatronica” ed “Energia”, le competenze di cui sopra sono differentemente sviluppate e opportunamente integrate in coerenza con la peculiarità del percorso di riferimento.
Nell’articolazione “Energia” sono approfondite, in particolare, le specifiche problematiche collegate alla conversione e utilizzazione dell’energia, ai relativi sistemi tecnici e alle normative per la sicurezza e la tutela dell’ambiente.
Essa coniuga l’esperienza storica acquisita in Italia nel campo meccanico, con l’innovazione necessaria per un futuro ecosostenibile nel campo energetico, campo nel quale si prevede un incremento dell’occupazione (legata ai green Jobs).

Sbocchi formativi e lavorativi

Proseguire gli studi presso:

  • Università tecnico-scientifiche (meccanica, ambientale, etc.)
  • Corsi post diploma, corsi IFTS

Mondo del lavoro:

  • Partecipare a concorsi pubblici (Pubbliche Amministrazioni, Accademie e corpi militari);
  • Svolgere la libera professione (iscrizione all’albo dei periti industriali, dopo esame);
  • Progettazione in fabbrica, in studi o società di Ingegneria;
  • Ricerca, controlli, collaudi in laboratori materiali;
  • Organizzazione della produzione su macchine e linee anche automatizzate, della manutenzione e della sicurezza; controllo di qualità;
  • Assistenza tecnica e commercializzazione di prodotti del settore;
  • Attività nel campo della termotecnica;
  • Tecnico installatore del solare
  • Trovare impiego in officine meccaniche e fabbriche in qualità di tecnico / operaio

Tabella Orario

Indirizzo: Meccanica, Meccatronica ed Energia Articolazione: Energia

Ore settimanali
Lingua e letteratura italiana 4 4 4 4 4
Storia, Cittadinanza e Costituzione 2 2 2 2 2
Lingua inglese 3 3 3 3 3
Matematica 4 4 3 3 3
Scienze motorie e sportive 2 2 2 2 2
Religione Cattolica o attività alternative 1 1 1 1 1
Diritto ed economia 2 2  
Scienze integrate (Scienze della Terra e Biologia) 2 2
Scienze integrate (Fisica) 3 3
Scienze integrate (Chimica) 3 3
Tecnologie e tecniche di rappresentazione grafica 3 3
Tecnologie informatiche 3  
Geografia 1

Scienze e tecnologie applicate

  3  
Complementi di matematica     1 1  
Meccanica, macchine ed energia     5 5 5
Sistemi e automazione     4 4 4

Tecnologie Meccaniche di processo e prodotto

    4 2 2
Impianti energetici, disegno e progettazione     3 5 6
Totale ore settimanali (ore laboratorio) 33(5) 32(3) 32(8) 32(9) 32(10)
Alternanza scuola-lavoro     400 ore nel triennio

Didattica - Trasporti e Logistica

 
L’indirizzo integra competenze tecniche specifiche del mondo aeronautico (progettazione, costruzione e manutenzione) con competenze gestionali di carattere logistico e produttivo.
L'ITIS Don Morosini, forte dell'esperienza maturata con il corso di Costruzioni Aeronautiche e di un sempre più solido legame con il tessuto produttivo/industriale del territorio nel campo aeronautico, è in grado di fornire professionalità con competenze specifiche per il settore delle costruzioni aeronautiche e con capacità trasversali di analisi e problem solving, spendibili in più settori produttivi.
 
Tabella Orario
 

INDIRIZZO: Trasporti e Logistica (C2)
OPZIONE: COSTRUZIONI AERONAUTICHE

1° Biennio

2° Biennio

5^

anno

1^ 2^ 3^ 4^
Lingua e letteratura italiana 4 4 4 4 4
Storia 2 2 2 2 2
Lingua inglese 3 3 3 3 3
Matematica 4 4 3 3 3
Diritto ed economia 2 2 2 2 2
Scienze motorie e sportive 2 2 2 2 2
Religione Cattolica o attività alternative 1 1 1 1 1

Scienze integrate (Scienze della Terra e Biologia)

2 2  
Scienze integrate (Fisica) 3(1) 3(1)
Scienze integrate (Chimica) 3(1) 3(1)

Tecnologie e tecniche di rappresentazione grafica

3(1) 3(1)
Geografia generale ed economica 1  
Tecnologie informatiche 3(2)
Scienze e tecnologie applicate   3  
Complementi di matematica   1 1  

Struttura,costruzione,sistemi e impianti del mezzo aereo

  5(2) 5(3) 8(6)
Elettrotecnica,elettronica e automazione 3(2) 3(2) 3(2)
Meccanica,macchine e sistemi propulsivi 3(2) 3(2) 4(2)
Logistica 3(2) 3(2)  
Totale ore settimanali 33(5) 32(3) 32(8) 32(9) 32(10)

Competenze
A conclusione del percorso quinquennale il Diplomato possiede competenze specifiche e trasversali che gli consentono di costruire il proprio progetto di vita, studio e lavoro. E' in grado di:

  • identificare, descrivere e comprendere le tipologie e funzioni dei mezzi e sistemi nel trasporto aereo;
  • gestire il funzionamento del mezzo aereo e intervenire nelle fasi di progettazione, costruzione e manutenzione dei suoi diversi componenti, conoscendo tipologie costruttive di componenti aerodinamici, strutturali, di servizio degli aeromobili e mantenimento delle condizioni di efficienza e sicurezza;
  • operare in un contesto di norme giuridiche, tecniche e di certificazione della qualità nazionali, comunitarie ed internazionali;
  • utilizzare una conoscenza critica per interpretare e promuovere l'innovazione dei prodotti e dei processi produttivi;
  • cogliere la dimensione economica e ambientale delle problematiche tecnico-progettuali, costruttive e logistiche tipiche delle costruzioni aeronautiche.

Sbocchi professionali

L'industria aeronautica in Italia è da sempre un'eccellenza per tecnologia, imprenditorialità e competenza ed oggi è uno dei settori di maggior crescita, rappresentando una risorsa sia strategica che economico/industriale.
Sono ormai diverse decine i nostri studenti impiegati a tempo indeterminato presso le piccole,medie e grandi industrie che operano nel settore aeronautico e meccanico,sia del nostro territorio che in ambito internazionale.
Il diplomato in Costruzioni aeronautiche trova impiego nelle industrie di progettazione e costruzione di velivoli occupandosi di disegno,fabbricazione, collaudi, controlli, assistenza tecnica e manutenzione di velivoli, sia in ambito civile che militare.
Trova inoltre qualificato impiego nell'industria meccanica, in particolare nei settori della produzione, ufficio tecnico, controllo qualità ed impianti di lavorazione automatica e robotizzata.
Una discreta percentuale dei diplomati,sia della nostra scuola che delle similari in Italia (23), trova naturale arruolarsi nelle forze di polizia e militari,le quali dispongono di flotte di aerei ed elicotteri molto numerose e spesso all'avanguardia.


Dove proseguire gli studi
La prosecuzione degli studi può avvenire in tutte le facoltà universitarie, così come è possibile partecipare ai concorsi per tutte le Accademie delle forze armate e delle forze di polizia.
Tuttavia da sempre i nostri studenti che decidono di proseguire gli studi si orientano di preferenza verso facoltà tecnico/scientifiche come, ad esempio, Ingegneria Aerospaziale o Ingegneria Meccanica.
La prosecuzione degli studi può avvenire inoltre attraverso la frequenza di corsi regionali (ITS, IFTS),annuali o biennali, organizzati presso il nostro o altri istituti superiori.

Percorso secondo livello (ex corso serale)

 

SCADENZA ISCRIZIONI
Per il prossimo anno scolastico, la scadenza delle iscrizioni ancora non è stata fissata. Per qualsiasi informazione è possibile contattare il referente del corso, prof. G. Ludovici.


ASPETTI GENERALI DEL CORSO

I profondi cambiamenti che si sono determinati nella società pongono l’esigenza di soddisfare, in modo adeguato, i nuovi bisogni formativi provenienti dalla società, anche con il ricorso a forme di educazione permanente.

Per questo motivo i corso serali hanno lo scopo di rispondere alle esigenze del territorio, mediante un’opportunità di formazione specificamente studiata per gli adulti e per i giovani che vogliono riqualificarsi. I corsi serali presentano una struttura che li rendono significativamente diversi dai corsi diurni, allo scopo di permettere una migliore offerta formativa per gli adulti o per i giovani che scelgono la formazione della sera.

Il corso serale si sviluppa in orari non lavorativi ed è fondato sulla flessibilità, sulla personalizzazione dei percorsi, sul riconoscimento di crediti e sul sostegno all’apprendimento: non è il vecchio corso serale, ma un progetto completamente nuovo rispondente alle esigenze e peculiarità degli adulti in apprendimento.

Gli aspetti più significativi sono:

  • Riduzione dell’orario settimanale di lezione: 23 ore
  • Riconoscimento di crediti formativi e professionali;
  • Adozione di percorsi didattici che valorizzano le esperienze culturali e professionali degli studenti;
  • Organizzazione delle attività didattiche secondo una logica modulare;
  • Flessibilità dei percorsi formativi

 

RICONOSCIMENTO CREDITI

Per facilitare l’inserimento scolastico dei corsisti, il percorso formativo terrà conto degli studi precedenti e delle esperienze lavorative effettuate dal corsista. Le eventuali esperienze lavorative o scolastiche, coerenti con l’indirizzo di studio, se certificate, potranno essere considerate come CREDITI.

I crediti costituiscono il riconoscimento di competenze già possedute dagli studenti e acquisite a seguito di:

  • Studi compiuti e certificati da titoli conseguiti in istituti statali o paritari ad esempio idoneità alla classe successiva di un indirizzo di studi, diplomi di qualifica (crediti formali).
  • Esperienze maturate in ambito lavorativo, in autoformazione o a seguito di competenze certificate conseguite presso centri di formazione professionale (crediti informali).

Il loro riconoscimento è automatico nelle prima ipotesi, mentre nella seconda occorre una valutazione caso per caso.

I crediti riconosciuti esonerano lo studente dal conseguimento dei moduli delle corrispondenti discipline; quindi, il percorso didattico può essere abbreviato considerevolmente.


Referente del corso: prof. Giuseppe Ludovici (è a disposizione per ogni chiarimento, il mercoledì dalle 17,30 alle 19,00)